Le migliori Terme Libere in Italia, da visitare in camper

Rilassati, raccogliti, allontana da te ogni altro pensiero. Lascia che il mondo che ti circonda sfumi nell’indistinto. [Italo Calvino]

Il potere terapeutico e benefico dell’acqua è noto fin dai tempi antichi. Se gli antichi greci considerano l’acqua principio e origine del cosmo, forza che domina il mondo, da cui tutto proviene e a cui tutto torna, una delle meraviglie di Roma, le terme di Caracalla, ci ricordano come il benessere fosse alla portata di tutti e non solo un lusso per pochi.

 A tal proposito, abbiamo selezionato per te alcune tra le più antiche e caratteristiche zone termali naturali e libere d’Italia da raggiungere a bordo del proprio  camper o van per regalarsi una calda sosta di benessere in Italia. L’arrivo dell’inverno non può frenare gli amanti della natura  e delle vacanze on the road, basta scegliere i giusti  itinerari.

Itinerario delle migliori Terme libere in Italia

  1. Le Vasche di Leonardo (Bormio)
  2. Le Terme di Saturnia (Grosseto)
  3. Parco Termale del Bagnaccio (Viterbo)
  4. Terme di Cerchiaria (Cosenza)
  5. Le Fumarole (Ischia)

1. Le Vasche di Leonardo (Bormio)

Partendo da Nord, non perdere le Vasche di Leonardo tra la neve della Valtellina, relax con vista Alpi innevate a due passi dal Parco dello Stelvio: non un sogno bensì il parco termale di Bormio che, grazie alle acque con temperature a 40°, è accessibile anche d’inverno. Una sosta ideale dopo una giornata di sci o una ciaspolata in Valtellina. Oltre ai più turistici Bagni Vecchi e ai Bagni Nuovi, in mezzo al bosco si trovano le “Vasche di Leonardo”, terme libere citate anche nel Codice Atlantico di Leonardo da Vinci che possono accogliere al massimo 15 persone per volta. Lasciato il camper nell’area di sosta dedicata, si procede a piedi lungo un sentiero nel bosco per raggiungere la vasca naturale calda in cui immergersi, osservando a pochi metri di distanza il fiume ghiacciato!

2. Le Terme di Saturnia (Grosseto)

Dirigiamoci in Toscana per le Cascate del Mulino, giorno e notte nella natura maremmana. Nel cuore della Maremma si trovano le famose Terme di Saturnia, in provincia di Grosseto: per i camperisti che non vogliono abbandonare il proprio mezzo e viaggiare low cost, il consiglio è di recarsi alle terme libere Cascate del Mulino (o Cascate del Gorello), aperte 24 ore su 24 anche durante l’inverno. Qui si trova una grande cascata di acqua solfurea termale a 37° che, grazie alla presenza del Plancton Termale, assicura effetti benefici non solo sulla pelle ma anche sugli apparati digestivo, circolatorio, motorio. E per un’esperienza ancora più unica: raggiungete le cascate di notte e godetevi la volta stellata immersi nella natura toscana!

A circa un paio d’ore di strada, in provincia di Siena, puoi raggiungere a bordo del tuo camper i Bagni di San Filippo. Fin dall'antichità, le calde acque termali hanno creato nel mezzo di un fitto e verde bosco un paesaggio onirico di bianche formazioni calcaree e piccole vasche calde dove fare il bagno: é questa la zona del Fosso Bianco. Godetevi questo paesaggio naturale e selvaggio. La Cascata della Balena Bianca, così chiamata per la somiglianza con la bocca del mammifero, è la formazione calcarea più suggestiva. Qui scorrono le acque più calde garantendo una temperatura talmente alta da permettere di fare il bagno anche fuori stagione. Dopo questo relax, approfittane per scoprire il monte Amiata, vulcano ormai estinto responsabile di queste sorgenti d’acqua calda termale. Riprendi il tuo camper per scoprire e perderti tra le magnifiche colline della Val d’Orcia.

3. Parco Termale del Bagnaccio (Viterbo)

Ci spostiamo nel Viterbese. Eccoci al Bagnaccio, parco termale naturale i cui benefici terapeutici risalgono al periodo Etrusco-Romano: tutto il territorio circostante è disseminato di numerosi resti di antiche terme romane. Trattandosi di acque debolmente sulfuree, dalle particolari caratteristiche fisiche e chimiche è opportuno che modi e tempi di utilizzazione siano consigliati dal proprio medico. Grazie all'area di sosta camper lì presente puoi lasciare il tuo veicolo in totale serenità e goderti al meglio questo quadretto di pace. Il parco è aperto tutto l'anno e sorge lungo la Via Francigena che da li passa nella tratta Montefiascone - Viterbo… potrà capitarvi di ascoltare racconti di viaggio da pellegrini in cerca di ristoro.

4. Terme di Cerchiaria (Cosenza)

Spostiamoci al Sud, in Calabria, per le terme di Cerchiaria. Le sorgenti termali calabresi vantano un'antica tradizione fatta di intrecci tra leggende e miti. Si racconta che una delle sorgenti, quella della Grotta delle Ninfe nasconda il rifugio della Ninfa Calipso: un particolare antro in cui di giorno si insinua la luce del sole. All'interno della suggestiva grotta calcarea, si è creata una piscina di acqua termale che si mantiene costantemente sui 30 gradi centigradi e da cui fuoriesce un ruscello di acque sulfuree che alimentano l’omonimo complesso termale, costruito intorno alla grotta, preservando comunque la bellezza naturale e originaria del luogo.

5. Le Fumarole (Ischia)


Infine, le terme libere delle Fumarole di Ischia, località Sant’Angelo. Come noto, trattandosi di un’isola a carattere vulcanico, una parte dei gas raggiunge ugualmente la superficie terrestre infiltrandosi nei suoli attraverso le rocce: le fumarole ne sono delle tipiche manifestazioni. La temperatura delle fumarole è normalmente molto elevata, tra i 46 e i 100 gradi, tale da rendere rovente la sabbia della spiaggia. Qui si sfruttano non solo le acque sulfuree ma anche i poteri curativi della sabbia rovente, sconsigliata tuttavia ad alcune categorie di persone come cardiopatici o donne in gravidanza.
Tuttavia, durante l’inverno, conviene informarsi prima di visitare questo caldo lembo di terra: può’ capitare che le cattive condizioni metereologiche rendano irraggiungibile la spiaggia.


Cosa aspetti? Noleggia un camper o un van su Yescapa e parti alla scoperta di una di queste particolari destinazioni termali!