Spagna in camper: 3 itinerari fuori dai sentieri battuti

buildings-7247956_1280

Girare la Spagna in camper ti permette di essere sempre a contatto con una terra tanto ricca e tanto diversa, da nord a sud, da est a ovest. A ben vedere, infatti, la Spagna offre itinerari in camper perfetti per tutti i gusti, sia che tu sia amante del mare o dei fiumi, della costa o dell’entroterra, delle città contemporanee o della storia antica. Un modo, insomma, per conoscere questa terra percorrendo quegli itinerari che, nel tempo, sono diventati dei grandi classici con tappe imperdibili e iconiche che ti faranno conoscere questa Nazione. Qualche esempio? Le isole (Ibiza, ma anche Fuerteventura, Lanzarote e tutte le Canarie) i parchi nazionali, le regioni (i Paesi Baschi spagnoli, l’Andalusia) e i sentieri più famosi, come il cammino di Santiago.

Ma c’è di più. Grazie a una rete stradale e autostradale ricca e fornita, oltre che a un’ospitalità generosa e sempre accogliente, è infatti possibile scoprire la Spagna anche fuori dai circuiti più battuti dal turismo di massa.

spagna in camper fra amici

Andando, così, alla scoperta di piccoli gioielli urbani nascosti ai più, di storie di persone sconosciute ma anche di territori inediti che non ti deluderanno se cerchi alcuni itinerari fuori dai sentieri battuti. In questo articolo te ne proponiamo tre, con tappe legate tra loro da un fil rouge tematico.

Itinerario in camper 1: I tesori medievali nascosti

Tutti conoscono la storia medievale della Spagna, una delle nazioni d’Europa che, più di tutte, ha giocato un ruolo importantissimo in quella storia passata fatta di re, regine, cortigiane e cavalieri. Tutti, poi, conoscono questo risvolto dell terra iberica grazie ai borghi che nel tempo sono diventati famosi per la loro bellezza e unicità, come Toledo, Segovia e Avila, ma ben in pochi sanno che oltre a questi “classiconi” in Spagna si nascondo anche altri piccoli gioielli, sconosciuti ai più, ma altrettanto belli e significativi.

Tappa 1: Barcellona

Questo itinerario parte da Barcellona, che non sempre si abbina alla storia medievale della nazione, considerato che si tratta della città costiera più famosa e viva in termini di movida e night life. Eppure, Barcellona ha un bellissimo quartiere risalente a quel periodo, non a caso detto Barri Gòtic (o Barrio Gótico in spagnolo): si tratta del cuore storico di Barcellona, un vero e proprio labirinto di strade medievali, piazze ed edifici storici dove ammirare la Cattedrale di Santa Eulalia, con le sue torri gotiche e il cortile interno, e la Chiesa di Santa Maria del Pi, con il suo imponente campanile. Sempre qui, poi, è presente il Museo di Storia di Barcellona (MACBA), che offre un'immersione nella storia della città, dalla sua fondazione romana fino al periodo medievale.

Possiedi un camper ? Scopri quando potresti guadagnare condividendolo su Yescapa quando non lo utilizzi.

Tappa 2: Morella

Da Barcellona prendi l'autostrada AP-7 in direzione nord-est verso Tarragona, quindi segui l'autostrada AP-2 in direzione ovest verso Saragozza. Da lì, prendi l'autostrada A-23 in direzione nord fino a Morella. Dopo 3 ore e mezza di guida sarai arrivato a Morella, dove non potrai iniziare la visita della città se non dal Castello di Morella, un’imponente fortezza medievale risalente al XIII secolo e situata su una collina che domina la città. Non è da meno il Centro Storico, con le sue strette strade lastricate e dove troverai edifici storici ben conservati, come la chiesa di Santa Maria la Mayor e la chiesa di San Francesco. Tutte attorno, poi, le mura medievali di Morella, che circondano il centro storico e offrono bellissimi panorami sulla città e sui dintorni.

camper in spagna

Tappa 3: Albarracin

In 2 ore e mezza di guida sulla strada A-226 in direzione nord-ovest verso Teruel e sulle strade N-420 e A-1512, arrivi fino ad Albarracín. Anche qui, inizia dal castello moresco di Albarracín, situato su una scogliera rocciosa e risalente all'epoca dell'occupazione musulmana della Spagna. Dirigiti poi verso il centro storico, diverso perché caratterizzato da case colorate con balconi in legno intagliato e stretti vicoli lastricati. Infine, fai un passaggio alla bellissima perché unica Cattedrale del Salvador, una maestosa cattedrale gotica, che risale al XIII secolo e presenta un'impressionante facciata decorata.

Noleggia un camper a Barcellona

Van

Barcelona

2 viaggiatori

Nuovo
A partire da
60 €

Mansardato

Barcelona

4 viaggiatori

5,0 (1) Best Owner
A partire da
150 €

Furgonato

Molins de Rei

4 viaggiatori

Nuovo
A partire da
115 €

Tappa 4: Cáceres

Questa è senza dubbio la tappa più lunga di questo itinerario, in quanto da Albarracin devi guidare per 6 ore, prendendo l'autostrada A-23 in direzione sud-ovest, l'autostrada A-151 fino a Cuenca e infine l'autostrada A-40, fino a Cáceres. Ma la visita vale il viaggio e ripaga da ogni fatica, oltre che da ogni stanchezza: il centro storico di Càceres è stato infatti dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO, poiché è un labirinto di strade medievali, piazze pittoresche ed edifici storici ben conservati. Ammira l'architettura gotica e rinascimentale, e visita la Plaza Mayor e la Torre de Bujaco. Infine, cammina lungo le mura medievali che circondano il centro storico e visita Palazzo dei Golfines de Abajo, che ospita il Museo delle Città Storiche dell'Estremadura e offre una panoramica della storia e della cultura della regione.

Itinerario in camper 2: Contemporary Art addicted

Ma se pensavi che la Spagna fosse “solo” un passato fatto di pittori di corte e botteghe medievali, ti sbagli. Oggi la nazione iberica vanta non solo una comunità molto nutrita di artisti che, ancora perfettamente in vita, producono e commerciano la propria arte in tutto il mondo, ma anche di veri e propri poli culturali innovativi e riconosciuti, non solo a livello nazionale ma anche (e soprattutto!) a livello internazionale.

Tappa 1: Oviedo

Forse non tutti sanno che Oviedo, l’affascinante capitale delle Asturie, non è solo il cuore spirituale della regione per il suo ruolo-chiave nell’istituzione del cammino di Santiago, ma un vero e proprio polo attrattivo per l’arte e l’architettura contemporanea. Inizia la visita della città dal Centro Culturale Internazionale Oscar Niemeyer: progettato dall'architetto brasiliano Oscar Niemeyer, questo centro culturale ospita mostre d'arte contemporanea, spettacoli teatrali e concerti. L’architettura del complesso, poi, è avveniristica. Non è da meno il Museo d'Arte Contemporanea delle Asturie (Museo de Arte de Asturias), situato nel centro storico di Oviedo, che ospita una vasta collezione di opere d'arte contemporanea spagnola e internazionale, con opere di artisti come Dalí, Miró e Picasso.

Tappa 2: Bilbao

Prendendo l'autostrada A-8 da Oviedo in direzione ovest, per un totale di circa 3 ore di guida, raggiungerai la bellissima Bilbao. Prima tappa d’obbligo è il Museo Guggenheim, iconico edificio contenitore d'arte contemporanea, progettato dall'architetto Frank Gehry, che ospita una vasta collezione di opere d'arte contemporanea, tra cui installazioni, dipinti e sculture di artisti internazionali. Non solo. La Ría de Bilbao, ossia la foce comune dei fiumi Nervion, Ibaizabal e Cadagua, mette a disposizione una bellissima passeggiata nel corso della quale puoi scoprire le numerose opere d'arte pubblica lungo le sue sponde, tra cui la scultura "Maman" di Louise Bourgeois e il "Puppy" di Jeff Koons.

bilbao in camper
Il Guggenheim Museum Bilbao progettato da Frank O. Gehry

Tappa 3: Saragozza

Si tratta di una tappa intermedia, ma che ci siamo sentiti di inserire per “staccare” l’altrimenti lunghissimo tragitto che unirebbe Bilbao alla prossima tappa, Girona. Da Bilbao, infatti, Saragozza dista “solo” 3 ore e mezza ed è facilmente raggiungibile prendendo l'autostrada AP-68 in direzione sud-est. Qui potrai dunque ristoranti per qualche giorno in uno dei tanti camping in città (come il Camping Ciudad de Zaragoza). Ma nel caso non volessi proprio stare fermo e cercare il contemporaneo anche qui, potresti recarti al Centro di Arte e Tecnologia Etopia che ospita mostre d'arte contemporanea, performance digitali e workshop interattivi che esplorano l'intersezione tra arte e tecnologia.

Noleggia un camper a Oviedo

Van

Castrillón

2 viaggiatori

5,0 (1) Best Owner
A partire da
50 €

Mansardato

Gijón

4 viaggiatori

5,0 (8) Best Owner
A partire da
75 €

Furgonato

OVIEDO

4 viaggiatori

5,0 (19) Best Owner
A partire da
110 €

Tappa 4: Girona

Da Saragozza prendi l'autostrada AP-2 in direzione est verso Lleida, quindi segui l'autostrada C-25 fino a Girona, per circa 4 ore e 30 minuti di guida. Anche in questo caso ti consigliamo di fermare il camper per qualche giorno in città, per esempio al Camping Riembau, prima di fiondarti alla scoperta del MAC - Museo d'Arte Contemporanea di Girona: situato nel cuore del quartiere storico di Girona, questo museo ospita una collezione permanente di opere d'arte contemporanea catalana, nonché mostre temporanee di artisti emergenti e consolidati. Ricorda, poi, che Girona dista poco da Figueres, dove si trova il Teatro-Museo Dalí.

Tappa 5: Castellón de la Plana

Infine, prendi l'autostrada AP-7 da Girona in direzione sud verso Valencia, quindi segui l'autostrada AP-7 e la strada CV-10 fino a Castellón de la Plana. Qui concediti del tempo per visitare il Museo d'Arte Contemporanea di Castellón (EACC), dedicato all'arte contemporanea, o al Centro Culturale La Bohemia, che ospita mostre d'arte contemporanea, performance teatrali e concerti, offrendo agli artisti locali e internazionali uno spazio per esporre le loro opere.

Itinerario in camper 3: Le regioni del vino spagnolo

Anche se l’Italia si intesta spesso la palma della nazione coi migliori vini al mondo, c’è da dire che anche la Spagna si difende bene. Le due regioni più famose in cui viene prodotto il meraviglioso nettare a base di uva sono la Rioja e Ribera del Duero.

Tappa 1: La Rioja

La regione de La Rioja è famosa per la sua lunga tradizione nella produzione di vino di alta qualità: tra questi spicca quello che deve il suo nome alla terra in cui nasce, il Rioja appunto, un vino per veri esperti che è noto per la sua complessità, il suo corpo medio e il suo carattere fruttato, con note di vaniglia e spezie dovute all'invecchiamento in botti di rovere.

E’ possibile assaggiare questa meraviglia in diverse cantine della zona:

Bodegas López de Heredia Viña Tondonia a Haro: famosa e perfetta per provare i loro classici vini tempranillo (questo il nome dell’uva da cui, principalmente, si ricava il vino Rioja)

Bodegas de los Herederos del Marqués de Riscal: vera e propria gioielleria del vino, si tratta di una location ideale per assaggiare i loro vini premiati e ammirare l'architettura innovativa della cantina progettata da Frank Gehry.

la rioja in camper

Tappa 2: Ribera del Duero

A meno di un paio d’ore da La Rioja, la regione di Ribera del Duero, situata lungo il fiume Duero, ha una lunga tradizione nella produzione vinicola e i suoi vini sono considerati tra i migliori della Spagna. Il principale vino che vi viene prodotto, Ribera del Duero, utilizza, ancora una volta, uve della varietà Tempranillo, localmente conosciuta come Tinto Fino o Tinta del País. Per averne un’idea chiara, visita queste due cantine:

Bodegas Vega Sicilia a Valbuena de Duero: è la cantina più rappresentativa della Spagna, una delle più antiche del paese, perfetta per assaggiare alcuni dei vini più prestigiosi del Paese.

Bodegas Protos a Peñafiel, per degustare i loro vini premiati e visitare le loro cantine progettate da Rogers Stirk Harbour + Partners e Alonso Balaguer y Arquitectos Asociados.


Pronto a salpare alla volta di uno (o tutti!) questi itintrari fuori dai sentieri battuti per visitare la Spagna in camper? Non devi fare altro approfittare del nostro servizio di affitto camper in Spagna e iniziare subito il tuo viaggio preferito e inedito.

Lorenzo I

Lorenzo I

Appassionato di backgammon, metrica classica, oggetti antichi, viaggi reali e immaginari, con o senza ritorno.

Scopri di più

lago di bled
In Europa

Itinerario in camper di 7 giorni in Slovenia

Con il suo paesaggio variegato, fatto di laghi, fiumi, montagne, colline, prati e cascate, le sue città  artistiche, le sue terme e le grotte carsiche, in Slovenia trovi tutto quello che cerchi: paese tra i più green al mondo (è il primo stato Destinazione verde al mondo, secondo i parametri della Global partnership for sustainable tourism, il quinto nel Environmental Performance Index della Yale University) , collega le Alpi e il Mediterraneo, la Pianura Pannonica e il Carso e si presta benissimo a essere visitata in camper, veicolo che ti permette di vivere più esperienze contemporaneamente. Inoltre, in tutta la Slovenia, ci sono più di 163 aree di sosta per camper e caravan, nelle più interessanti località del paese. Non ti resta che partire per scoprire le bellezze di questo straordinario Paese.

fenicotteri camargue

Itinerario della Camargue in camper

Visitare la Camargue in camper significa entrare nel cuore di una terra dove la natura è ancora incontaminata, le tradizioni locali sono fortissime e la Storia (sì, di quella con la “S” maiuscola!) riempie villaggi e strade con il suo segno indelebile.

portogallo in camper
In Europa

Portogallo in camper - Fly & Camper

Il Portogallo è la meta perfetta sia per chi ha già avuto esperienze di viaggi in camper, sia per chi invece vuole approcciarsi per la prima volta a questa tipologia di viaggio.